domenica 3 giugno 2018

Tornano le classi di bioenergetica al Parco della Salute di Palermo


Dal 4 giugno 2018, tutti i lunedì pomeriggio, dalle 18,30 alle 19,45 al Parco della Salute, Foro Italico, Palermo, la E.Co. Onlus Esperienza Counseling, propone un ciclo di CLASSI DI BIOENERGETICA all'aperto.

La Classe di Esercizi di Bioenergetica è una sequenza di esercizi ideata dallo psicoterapeuta Alexander Lowen, fondatore dell'Analisi Bioenergetica. Attraverso il movimento è possibile scaricare e riattivare l'energia del corpo, creare lo spazio per riconnettersi al respiro e liberare la voce per far fluire le emozioni senza ostacoli.

Gli esercizi di Bioenergetica aiutano a ripristinare una buona salute emotiva e corporea in quanto ridanno al corpo la spontaneità perduta, ne rafforzano la vitalità e lo armonizzano con la mente.

Attraverso esercizi specifici è possibile accrescere la propria energia vitale, migliorare la propria respirazione e aumentare il proprio stato di benessere sciogliendo le tensioni legate allo stress della vita quotidiana.

Le classi si tengono a Palermo il lunedì pomeriggio, dalle 18,30 alle 19,45 presso il Parco della Salute, al Foro Italico. Quest'anno verrà richiesto un piccolo contributo per la partecipazione.

E' consigliato un abbigliamento comodo e un tappetino da ginnastica o un telo da mare.

Per info e prenotazioni: 
Alessandra Patti, Conduttrice di Classi in Bioenergetica certificata Società Italiana di Analisi Bioenergetica Roma. Mobile 328 335 2671

Ecco come raggiungere il Parco della salute


WEB: http://www.eco-onlus.ithttp://parcodellasalute.it/it/

Una Siciliana in Colombia: un viaggio alla scoperta di un popolo che sta rinascendo. Nona puntata

Luz Nelly
Nona puntata (per le puntate precedenti clicca qui) del reportage della nostra volontaria LORY STRANO che sta raccontando la sua esperienza di siciliana in Colombia, un paese che sta vivendo un periodo di forti cambiamenti sociali ed economici a seguito dell'accordo firmato Il 24 novembre 2016 fra il governo colombiano e i guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), una formazione di stampo marxista attiva da più di cinquant’anni che ha messo fine, grazie anche alla determinazione del presidente Colombiano Juan Manuel Santos, ad un lunghissimo conflitto armato che ha provocato quasi 220 mila morti, migliaia di desaparecidos e  sfollati per un totale di otto milioni di vittime. 

E poi arriva lei, femmina come la vita, come la speranza, come la luce. Si chiama Luz Nelly, mi accoglie con un’aria sbarazzina da 15enne, in stile vagamente contadino, con jeans, camicia a quadri  e cappello di paglia. Sembra uscita da un film dal sapore nostalgico e mi racconta una delle storie più toccanti sul conflitto armato. Una storia montemariana di lotta, esistenze e resistenze.
Qui a Matuya la conoscono tutti, è la seño, maestra di scuola elementare che si dedica a tutti e a tutto, non c’è evento che non si organizzato da lei, problema che lei non tenti di risolvere. Single con due figli, una vita per i suoi piccoli studenti.

Non sembrano lontani i giorni in cui Luz, doveva litigare al mattino con forze armate che le impedivano di svolgere le lezioni.

Gli alunni la rassicuravano, mentre gli scontri a fuoco tra paramilitari e guerrilleros avvenivano sopra le loro teste, sopra le aule, sopra la loro voglia di avere una vita normale.
Erano loro che le davano la forza di reagire, di gridare i propri diritti di fronte a quegli uomini e a quelle donne che avevano scelto la via della violenza.
Cosi Luz, un giorno decise di dire basta, che dovevano andare via da quelle mura, lei e i suoi piccoli studenti, che di piccolo avevano solo la statura.
Dopo varie richieste, sopralluoghi, pensieri, riflessioni, decise con un gruppo di genitori di comprare un pezzo di terra un po’ più in là, più lontano dagli scontri ma sempre vicino agli abitanti.
Con voce mistica e sguardo ispirato, Luz mi ricordò tutti i dettagli di quel giorno, il giorno in cui vide quel pezzo di terra che le sembrò perfetto per costruire una nuova scuola.
Suona come pure follia, in Colombia, in tempo di conflitto, mettersi in testa che si possa comprare una terra e montarci su un posto per studiare.
Ma questa è la terra del realismo magico, dove chi crede, chi resiste, trasforma la realtà in magia.

Oggi Luz, insegna con altri maestri e maestre, in una scuola costruita a pezzettini, un pezzo dalla comunità, genitori e parenti, un pezzo dal ministero, dove mancano ancora tante cose. A volte l’aula può essere un pezzetto d’erba all’ombra di un albero.



Ma qui a Matuya, la speranza e la passione sembrano non sparire mai. Sono eterni nel sorriso di Luz, nella sua vita che costruisce come un puzzle, che tira avanti da madre single con la grinta di un esercito.


Un esercito di stimoli vitali.

____________________



LORENZA STRANO - Appassionata di giornalismo e viaggi, instancabile volontaria per diverse associazioni e organizzazioni locali e internazionali, Lory Strano si è lanciata dopo la triennale in comunicazione nel mondo della cooperazione internazionale. Nel 2016, anno di conseguimento della laurea magistrale in Cooperazione e Sviluppo, è passata dal lavorare per una Ong ambientalista in Spagna a fare la ricercatrice per una università in Sud America. L’ultima tappa è stata la Colombia,  da dove racconta l’esperienza di una siciliana alle prese col mondo dei diritti umani in un paese lacerato dal conflitto e con tutte le carte in regole per fare la storia con il processo di pace. 

lunedì 14 maggio 2018

ANTONELLA MUSSO al Consultorio dei diritti MIF

Settimo appuntamento con il ciclo di videointerviste "Storie di persone, storie di diritti, storie che hanno fatto la storia", in cui alcune personalità, che nella città di Palermo, si sono distinte per aver sostenuto e portato avanti i diritti dei più deboli, si raccontano davanti alle telecamere del Consultorio dei diritti MIF.

Una chiaccherata informale e accogliente dove poter conoscere in maniera più approfondita la persona intervistata, conoscendo aspetti del proprio percorso di vita che, nei contesti pubblici di tutti giorni difficilmente vengono fuori.

Oggi incontriamo Antonella Musso, psicologa figura di rilievo, a Palermo, per le lotte per i diritti dei disabili e le pari opportunità, portate avanti dal 1990 al 2015 in qualità di dirigente dell' Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ​ e ancora oggi in quanto esperta in Diversity Disability Management.

Buona visione


sabato 5 maggio 2018

Fibromialgia: una storia ancora da scrivere

Ci eravamo occupati tempo fa di questo tema e, da allora, la richiesta di riconoscimento al Ministero della Salute si è fatta sempre più serrata; la risonanza che la conoscenza della sindrome ha portato è notevole e, senza dubbio, ancora una volta, non è possibile rimanere indifferenti.

Abbiamo trattato l’argomento in toni multidisciplinari, partendo dalla descrizione dei sintomi (clicca qui), dall’approccio farmacologico (clicca qui) e dal punto di vista giuridico (clicca qui).

Oggi aggiungiamo un altro tassello al mosaico che compone la fibromialgia.

Si avvicina, infatti, la giornata mondiale dedicata alla sindrome: il 12 maggio in molte piazze di Italia vi saranno passeggiate di solidarietà e banchetti informativi dove sarà possibile acquistare, come sostegno alla ricerca, le campanule ormai simbolo della battaglia.


A Palermo la sensibilità verso la fibromialgia è molto alta.

Infatti la sezione AISF di Bagheria, in aggiunta alle attività previste a livello nazionale, ha organizzato una giornata di promozione del benessere attraverso discipline non mediche.

Il 12 maggio, a partire dalle 10 di mattina, in seno alla manifestazione MOVIMENTO È SALUTE, al Foro Italico saranno proposte ai pazienti fibromialgici, e a tutti coloro che vogliano partecipare, delle attività di benessere psicofisico per spostare l’attenzione dalla cura farmacologica della sindrome, alla migliore gestione di essa nella vita quotidiana.

Tra i professionisti sarà presente anche Alessandra Patti, Counselor Relazionale Professional che, in quanto conduttrice di classi in bioenergetica, sarà impegnata proprio nella promozione del benessere attraverso questa particolare attività.

Da un anno circa, Alessandra, insieme a Federica Marcianti, Counselor Professional, ha avviato una progettazione di attività, per l'appunto non mediche, per pazienti fibromialgici.

Nel dettaglio sono stati organizzati incontri di gruppo con l'utilizzo di strumenti espressivi, gruppi di attivazione mente corpo, classi di esercizi rivolte anche a fibromialgici.

Dare spazio all'espressività e portare l'attenzione ad un corpo che tante volte si percepisce ostile provando a mitigare le tensioni muscolari croniche e diffuse con esercizi di presa di coscienza e di sblocco può essere un'opportunità per rendere sostenibile delle difficoltà oggettive.

Brevemente. La Classe di esercizi in Bioenergetica è una sequenza di esercizi ideata dallo psicoterapeuta Alexander Lowen, fondatore dell'Analisi Bioenergetica.

Partendo dal principio che “ogni persona è il proprio corpo”, la bioenergetica si focalizza sulla possibilità di scaricare le tensioni fisiche per vivere le emozioni senza trattenerle. Gli esercizi bioenergetici, oltre ad alleggerire i muscoli contratti ed energeticamente scarichi, costituiscono un’occasione di riattivazione perché provocano una piacevole sensazione di benessere sia a livello fisico sia a livello emozionale.

Per saperne di più ecco qualche articolo sulle classi di esercizi in bioenergetica e sul possibile connubio tra fibromialgia e bioenergetica.

Le classi di bioenergetica


La Fibromialgia e la Bioenergetica da nicolettacinotti.net


Fibromialgia: la malattia invisibile da nicolettacinotti.net

Anche a te capita di vivere momenti in cui senti che il tuo corpo proprio non ce la fa più? vorresti chiedere aiuto ma non sai a chi rivolgerti? magari hai paura di trovare persone che vogliono guadagnare sulle tue sofferenze? 

Forse non lo sai ma a Palermo esiste il Consultorio dei diritti M.I.F, un'equipe di professionisti (educatori, mediatori familiari, pedagogisti, psicologi, counselor, naturopati, farmacisti) che possono fornirti consulenza gratuita di base e un orientamento qualificato in caso di situazioni di forte disagio fisico o psichico, nella vita quotidiana, o quando qualche tuo diritto pensi non sia garantito. Puoi subito segnalare una problematica attraverso un apposito form online (clicca qui) , e, tutti i giovedì, potrai venirci a trovare tutti i giovedì dalle 15,30 alle 18,30 in via Giacomo Cusmano 4 a Palermo. Fissa immediatamente un appuntamento chiamando il numero 
331 125 3780.


____________________


FEDERICA MARCIANTI - Sperimentatrice di se stessa, ha sempre cercato di variare le esperienze durante il suo percorso, mantenendo, però, un unico comune denominatore: il desiderio di conoscere, dentro e fuori dall'Italia, per integrare, di volta in volta, tutti i tasselli nella sua crescita personale e professionale. Specializzata in Filologia moderna, durante l’università ha deciso di ripristinare una sua antica passione: le relazioni d'aiuto.

E' diventata infatti Professional Counselor di Gestalt integrata presso la scuola SiPGI di Trapani. Durante la sua formazione ha lavorato con gli adolescenti in sportelli di ascolto e laboratori in classe, e in percorsi di counseling da lei creati per persone affette da fibromialgia. Crede che la consapevolezza di sé è una delle cose più difficili, ma più importanti da raggiungere nella vita e può essere fatto solo percorrendo la strada dell’empatia e di un’affettività più sana.

________________________________________________ 


ALESSANDRA PATTI - Counselor Relazionale Professionale (dal 2003) ed a Mediazione Corporea (dal 2016), Sociologo clinico. E’ Segretario Nazionale di ANCoRe (Associazione Nazionale Counselor Relazionali) cui è anche iscritta dal 2004 con il n.49. Inoltre è Vicepresidente di E.Co. Esperienza Counseling Onlus, Associazione che a Palermo promuove e opera attraverso il Counseling quale attività di facilitazione delle dinamiche comunicativo relazionali interpersonali, e di sviluppo dell’individuo. Dal 2015 ha conseguito il titolo di Conduttrice di Gruppi di Parola per figli di genitori separati a seguito di una formazione di durata annuale effettuata con Marie Simon. Dal 2016 è Conduttrice di classi di esercizi in Bioenergetica, formata e iscritta presso Società Italiana di Analisi Bioenergetica (Siab) di Roma.


lunedì 16 aprile 2018

La persona al Centro: Esperienze e buone prassi di contrasto alla povertà educativa


Si terrà presso l'Aula Magna della Corte d'Appello di Palermo, in Piazza Vittorio Emanuele Orlando, sabato 21 aprile 2018 alle ore 9.00 il seminario "La persona al centro: esperienze e buone prassi di contrasto alla povertà educativa". Un incontro multidisciplinare promosso da Arciragazzi Palermo e dal Consultorio dei diritti MIF.


La manifestazione è organizzata in rete con le associazioni AFAP (Associazione Famiglie Affidatarie Palermo), ANOLF Sicilia (Associazione Nazionale Oltre le Frontiere" in compartecipazione con il CeSVoP, Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo con la partnership del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Palermo, il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza del Comune di Palermo, AnCoRe (Associazione Nazionale Counselor Relazionali), AIMF (Associazione Italiana Mediatori Familiari) e CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti).


Il seminario sarà l'occasione per affrontare la tematica della povertà educativa a Palermo attraverso il contributo e le testimonianze di vari professionisti, quali Avvocati, Esperti Giuristi, Counselor, Mediatori Familiari e Pedagogisti.


Interverranno, fra gli altri: Giuseppe Di Chiara, Ordinario di diritto processuale penale, Università degli Studi di Palermo; Pasquale D'Andrea, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di PalermoMaria Tarantino, Avvocato, volontaria del Consultorio dei diritti MIF (Minori Immigrati Famiglie); Valentina Campanella, Presidente Regionale ANOLF Sicilia, Associazione Nazionale Oltre le Frontiere; Daniele Papa, Avvocato, Cledu, Clinica Legale per i Diritti Umani; Marinella Governale, Consigliera AFAP, Associazione Famiglie Affidatarie Palermo OnlusDaniela Baccarella, Pedagogista, Mediatore Familiare AIMeF; Giuseppe Mattina, Assessore alla Cittadinanza Solidale, Diritto e Dignità dell'Abitare, Beni Comuni, Partecipazione del Comune di PalermoValentina Passariello, Counselor, volontaria del Consultorio dei diritti MIF (Minori Immigrati Famiglie); Rocco Aldo Lucido, Farmacista, counselor formatore-supervisore (L. 4/13) Tesoriere CNCP Regione SiciliaAlessandra Patti, Counselor Relazionale Profesional, Segretario Nazionale di ANCoRe, Associazione Nazionale Counselor Relazionali.


Parteciperanno inoltre: Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo; Francesco Leone, Avvocato, Presidente Agius, Associazione Giuristi Italiani; Antonello Armetta, Avvocato, Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Palermo; Giuditta Petrillo, Presidente del CeSVoP, Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo; Antonia Serio, Pedagogista, Insegnate, Presidente Associazione Arciragazzi Palermo; Alessandra Moscato, Mediatore Familiare e Vice consigliere A.I.Me.F. per la Regione Sicilia.


Modererà l'incontro Vincenzo D'amico, Avvocato, volontario Arciragazzi Palermo fondatore del Consultorio dei diritti MIF (Minori Immigrati Famiglie) 


Salvo Piparo
Il seminario sarà accompagnato da momenti di parola proposti dal narratore palermitano Salvo Piparo.


Durante la giornata verrà presentata la pubblicazione “La Multidisciplinarietà dei diritti” realizzata da Arciragazzi Palermo con il supporto del CeSVoP.

L'evento ha il Patrocinio gratuito dell'Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, sarà pertanto rilasciato, su richiesta, regolare  attestato di partecipazione, valido per il riconoscimento dell'attività seminariale all'Ordine. (dopo aver regolarmente firmato in entrata e uscita, il modulo di registrazione predisposto dalla segreteria organizzativa del seminario)


L’evento è in corso di accreditamento per:

- 3 crediti formativi dal COA di Palermo
- 3 crediti formativi dal CNCP
- Ordine Professionale Assistenti Sociali Regione Sicilia



domenica 15 aprile 2018

La Persona al Centro: ecco il programma completo

Ci siamo, ormai manca pochissimo, il prossimo Sabato 21 aprile 2018 si terrà presso l'Aula Magna della Corte d'Appello di Palermo, in Piazza Vittorio Emanuele Orlando, il seminario "La persona al centro: esperienze e buone prassi di contrasto alla povertà educativa". Un incontro multidisciplinare promosso da Arciragazzi Palermo e dal Consultorio dei diritti MIF.

La manifestazione è organizzata in rete con le associazioni AFAP (Associazione Famiglie Affidatarie Palermo), ANOLF Sicilia (Associazione Nazionale Oltre le Frontiere" in compartecipazione con il CeSVoP, Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo con la partnership del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Palermo, il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza del Comune di Palermo, AnCoRe (Associazione Nazionale Counselor Relazionali), AIMF (Associazione Italiana Mediatori Familiari) e CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti). 


Il seminario sarà l'occasione per affrontare la tematica della povertà educativa a Palermo attraverso il contributo e le testimonianze di vari professionisti, quali Avvocati, Esperti Giuristi, Counselor, Mediatori Familiari e Pedagogisti.

Ecco il programma completo degli interventi:


Saluti istituzionali
Leoluca Orlando Sindaco di Palermo
Francesco Leone Avvocato, Presidente Agius, Associazione Giuristi Italiani
Antonello Armetta Avvocato, Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Palermo
Giuditta Petrillo Presidente del CeSVoP, Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo
Antonia Serio Pedagogista, Insegnante, Presidente Associazione Arciragazzi Palermo
Alessandra Moscato Mediatore Familiare e Vice consigliere A.I.Me.F. per la Regione Sicilia; Componente Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia

Introduce e modera:
Vincenzo D'amico Avvocato, volontario Arciragazzi Palermo, fondatore del Consultorio dei diritti MIF (Minori Immigrati Famiglie)

“Superare la povertà educativa: aspetti costituzionali”
Giuseppe Di Chiara Ordinario di Diritto Processuale Penale, Università degli Studi di Palermo

Esperienze e buone prassi

“Povertà educativa e ruolo del Garante a Palermo”
Pasquale D'Andrea Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di Palermo

“Ripensare i servizi alla persona: un approccio multidisciplinare”
Maria Tarantino Avvocato, volontaria del Consultorio dei diritti MIF (Minori Immigrati Famiglie)

“Lo sportello ANOLF per gli immigrati”
Valentina Campanella Presidente Regionale ANOLF Sicilia, Associazione Nazionale Oltre le Frontiere

“L’esperienza della Cledu”
Daniele Papa Avvocato, Cledu, Clinica Legale per i Diritti Umani

“L’affido familiare nella città di Palermo”
Marinella Governale Consigliera AFAP, Associazione Famiglie Affidatarie Palermo Onlus 

“Verso la mediazione familiare”
Daniela Baccarella Pedagogista, Mediatore Familiare A.I.Me.F.

“Povertà educativa: il ruolo delle istituzioni”
Giuseppe Mattina Assessore alla Cittadinanza Solidale, Diritto e Dignità dell'Abitare, Beni Comuni, Partecipazione, Comune di Palermo

Verso una rete multidisciplinare di ascolto, orientamento e aiuto a Palermo 

“Il primo contatto: aprirsi all’esperienza dell’ascolto integrale”
Valentina Passariello Counselor (L. 4/13), volontaria del Consultorio dei diritti MIF

 “La comunicazione efficace nei servizi alla persona”
Rocco Aldo Lucido Farmacista, Counselor Formatore-Supervisore (L. 4/13) Tesoriere CNCP Regione Sicilia

 “Dal gruppo di lavoro al lavoro di gruppo: un percorso formativo condiviso”
Alessandra Patti Counselor Relazionale Professional (L. 4/13), Segretario Nazionale di ANCoRe, 

Associazione Nazionale Counselor Relazionali


Per maggiori dettagli cliccare qui


mercoledì 21 marzo 2018

Ricomincio da me

A Palermo, E.Co. E.Co. Esperienza Counseling Onlus organizza un gruppo di parola e di esperienza sul femminile a cadenza quindicinale.

Il percorso, rivolto a donne che vogliano ritagliarsi uno spazio personale di riflessione e scambio, si svilupperà lungo 5 tappe e attraversando una riflessione comune su temi quali la creatività, l'intuito, l'appartenenza, la generatività, la corporeità, la creatività, il piacere...

Gli incontri si terranno, dal 10 Aprile, tutti i martedì (5 incontri a cadenza quindicinale) dalle 16,30 alle 18,00 presso "La Casetta del Custode", Giardino Inglese, ingresso via Duca della Verdura.

Il gruppo sarà condotto da Alessandra Patti e Valeria Balistreri, Counselor professionali.

Per info o iscrizioni:
Tel: 3480113052 - 3283352671
e-mail: esperienza.counseling@gmail.com
Evento facebook (clicca qui)